La sacralità del pane in Sardegna - Riti, Credenze, Miti e Simboli della Panificazione Tradizionale

“La Sacralità del pane in Sardegna – Riti, credenze, miti e simboli della panificazione tradizionale,” stampato e distribuito all’inizio del 2015, da Delfino Editore, ad oggi rappresenta l’unico vero lavoro storico, antropologico ed enciclopedico sull'argomento pane in Sardegna. Un'opera completa che per la prima volta, oltre ad approfondire i valori storico-antropologici legati alla panificazione ed alla loro relazione con i cicli della vita dell'uomo, cataloga minuziosamente tecniche tradizionali e foto di tantissimi esemplari di pane tipico.

Leggi tutto...

I mille pani rituali della Sardegna opere d'arte nel museo di Borore

 


BORORE.

Lo diceva Federico Zeri: la Sardegna può stare a pieno titolo nelle aree di produzione culturale figurativa. Estroso e imprevedibile, lo storico dell'arte italiana esaltava la terra dei nuraghi per via delle sue mille forme di pani. Rituali, soprattutto. Perché il pane non è soltanto l'alimento primario per antonomasia, dalla notte dei tempi: è anche simbolo forte di identità. Non a caso «finché sono stata signorina - scriveva Grazia Deledda nel 1930 -, mi è toccato di fare il pane in casa. Questo voleva nostra madre, e questo bisognava fare: non per economia, che grazie a Dio allora si era ricchi, più ricchi di quanto ci si credeva, ma per tradizione domestica: e le tradizioni domestiche erano, in casa nostra, religione e legge». Certo erano poche allora le famiglie benestanti come quella del Nobel nuorese. Ma se è vero che tutto poteva mancare nelle case dei sardi, altrettanto vero è che un pezzo di pane c'era ovunque. E non soltanto di quello quotidiano del Pater nostro. C'era anche il pane delle cerimonie.

Leggi tutto...

Marisa Iamundo Decumis | Passione Antropologia

La mia passione per gli usi e costumi tradizionali del popolo sardo in genere, e nello specifico per le tradizioni legate al mondo contadino e alla raccolta del grano, alcune vive e vegete ancora oggi giorno, legate  spesso a riti e credenze tra sacro e profano, inizia dalla mia esi di Laurea:

Avevo avuto la fortuna di avere come relatore il famoso antropologo Alberto Maria Cirese, allora docente di Tradizioni Popolari all’Università di Cagliari, il quale, una volta laureata, mi ha spinta a continuare studi e ricerche nell’ambito specifico della panificazione sarda.

Leggi tutto...

Chi sono

Salve a tutti e benvenuti nel mio blog.

Sono Marisa Iamundo De Cumis, nata a Dualchi da una famiglia mista, padre calabrese e madre sarda, di origine e vocazione contadina.

Sin da bambina ha avuto modo di vivere pienamente le realtà della vita di campagna e di conoscere a fondo tradizioni e usanze legate alle attività principali, come la semina del grano, il raccolto, la panificazione, nonché le cerimonie ed i riti che gravitavano attorno.

Leggi tutto...

Usi, costumi, riti e rituali legati alla panificazione ed ai cicli della vita dell'uomo

Il grano ed il pane erano, in un modo o nell'altro,  "attori protagonisti", durante le fasi principali della vita dell'uomo, oltre che nella quotidianità.

Ecco una tipica preghiera, recitata, in nenia, dalla madre della sposa per la benedizione dei coniugi,  mentre le deponeva sul capo un pane nuziale tradizionale chiamato "Su coccoi e sa’ benedizione".

Leggi tutto...

Sottocategorie